L’originalità premia sempre

January 30, 2015 § 1 Comment

Nella continua ricerca di originalità, Scicche ha trovato un’ articolo di giornale di Francesca Pini così titolato:

 “L’abito non fa il monaco! Ma una spilla sì!”

La giornalista nel riferirsi ad una mostra che si è aperta recentemente al Mak di Vienna: “Schmuk 1970-2015” sottolinea che, in Italia, il gioiello contemporaneo deve ancora prendere piede rispetto alla Germania, all’Austria, all’America e al Giappone. Asserisce inoltre che una mostra di gioielli come quella in corso a Vienna al Mak evidenzia quanto sia vitale questa branca del design.

Scicche è completamente d’accordo con questa lettura e da tempo orienta le scelte dell’Azienda verso gioielli che con la loro originalità perdono l’accezione di <accessorio> e diventano <un segno distintivo> ( c.s. Francesca Pini).

La collezione “Spiral” orecchini e spille ha questa valenza di segno distintivo, non passa inosservata, focalizza l’attenzione fino a far passare in secondo piano l’abito che si indossa. Il materiale, plexiglas glitterato, si nobilita e negli orecchini della collezione “Spiral” fa concorrenza all’oro con una leggerezza che questo metallo prezioso raramente ha e comunque a caro prezzo e si nobilita nelle spille che con il loro andamento a spirale sono in continuo movimento creando giochi di colore straordinari.

Sono prodotti di alto livello che Scicche vorrebbe vedere indossati non soltanto all’estero ma anche in Italia dove ancora si prediligono accessori non originali!

 

 

45c094edab03b33cd9603a46923ef8a4

IMG_0397

IMG_0398

 

English Version

In the continuous search for originality Scicche found a newspaper article written by Francesca Pini with the following title:

 “You can’t tell a book by it’s cover , but from a brooch yes!”

The journalist refers to the exhibition that opened recently at the MAK in Wien called “ Schmuk 1970/2015” . She underlines that, in Italy, the contemporary jewel must still finds its way with comparison to Germany, Austria, USA and Japan. She asserts that a  jewel’s exhibition like the exhibition in MAK, not yet over, put in the highlight how this design’s branch has a vital importance.

Scicche completely agrees with this article and it has been already addressing the brand’s choices to jewels that, thanks its own originality, change from beeing an <accessory>to <distinctive sign> (as stated by Francesca Pini).

The “Spiral” collection, earrings and brooches, has this distinctive sign, doesn’t passed unobserved, attracts the attention, until it puts the dress directly on a lower level of importance. The material used it’s glitter plexiglas which is ennobled in the earring’s “Spiral” collection. Plexiglas compets with gold with his lightness, which the precious material rarely has. The brooches, with their spiral development, are continuously in movement creating tricks of extraordinary colours.

These are high level products which Scicche would love to be worn not only in foreign countries but also in Italy where it is still hard to have people who appreciate these accessories!

Zoom…Orbit necklace

September 26, 2014 § Leave a comment

Orizzontali, verticali, sottili o larghe, bianche e nere o dai colori vibranti, le righe sono tornate di moda in modo dirompente.  Sono le maison più raffinate del mondo a riproporre in modi nuovi e del tutto inusuali le strisce da indossare con pattern diversi. Quindi non solo righe ma anche pois, non solo bianco e nero ma anche colore.

E così la fashion blogger PinkFluo propone in questo outfit una gonna a righe bianche e nere, una maglia a fondo nero e pois bianchi, una cintura gioiello con cristalli neri e bianchi e indossa per Sciccche una collana della ultima collezione della designer portoghese Carla Matos.

Con la collana “Orbit” Carla Matos ha creato un oggetto unico scoprendo le potenzialità dei materiali industriali con l’utilizzo di strisce di gomma industriale e sfere sintetiche. Un gioiello di grande impatto estetico e di estrema leggerezza che si abbina perfettamente al look di Pink Fluo.

Orbit è Made in Portugal e disponibile in esclusiva da Scicche.it.

images images  images

images

foto

 

images

images

 

English Version

Stripes! Horizontal, vertical, thin or large, black, white and vibrant colours! Stripes are back in fashion and in a very explosive way! The most famous design brands are proposing again stripes in completely new and unusual ways and mix. That is to say not just stripes, but also polkadots, and not just in black and white, but also in colors.

That is actually what the fashion blogger PinkFluo is wearing in this outfit: a black and white striped skirt,  a black t-shirt with white polkadots, a jewelry belt with black and white crystals and the amazing Orbit necklace designed by Carla Matos and sold in Italy by us!

With the Orbit necklace, Carla, created a unique object by using industrial and unconventional materials such as industrial rubber and synthetic spheres. This is a real design object extremely striking, beautiful and light that can be worn everyday and which perfectly fits PinkFluo’s look.

Orbit is Made in Portugal and available in Italy only at Scicche.it.

Viva Espana!!!!!

July 21, 2014 § Leave a comment

Pinkfluo indossa due nuovissimi pezzi di Scicche! L’anello Floral e, in anteprima assoluta, la nuova collezione di spille SPIRAL in plexiglass in uscita in autunno…

The fashion blogger Pinkfluo is wearing two brand new Scicche’s pieces. The Floral rings and, in plenary preview, the brand new brooches collection, SPIRAL, coming out next Autumn…

Pink Fluo

La passione per la moda e per gli stilisti innovativi mi ha fatto scovare la linea di abbigliamento di Lurdes Bergada’ che non conoscevo. Ho visitato uno degli otto negozi che ha tra Madrid e Barcellona, quello di Fuencarral nel centro di Madrid. Gia’ l’indirizzo e’ accattivante, in una zona della città viva, ricca di negozi di moda alternativi quali il Rughara concept, di design come il Do  e di mercatini per l’usato ricavati in cortili interni tra edifici costruiti dal primo novecento fino agli anni ’40.

Ops…. mi sono persa………………,.tornando alla moda, ho acquistato una tuta davvero originale di un colore ottenuto mixando i colori must dell’estate 2014 e cioè Emerald + Mykonos blue + Deep Lichen Gree ed un top coat bianco semplice ma divertente.

Anche il modello e’ particolare come potrete vedere sfogliando le pagine delle mie foto, grandi tasche, morbidezza assoluta e l’ampio vestito che diventa pantalone…

View original post 117 more words

E L E C T R I C

July 10, 2014 § 1 Comment

James e Chelsea, con il loro studio Grain, sono i nuovi designer a cui vogliamo dare il benvenuto nel mondo Scicche.

I loro oggetti sono tutti accomunati dalla stessa filosofia di responsabilita’ sociale e di rispetto per l’ambiente. I due designer cercano infatti di focalizzarsi nella produzione di oggetti che possono essere realizzati a mano nella loro fattoria nei dintorni di Seattle, oppure avvalendosi dell’aiuto di piccoli artigiani della zona. Abbiamo deciso di iniziare a collaborare con la loro linea di anelli e bracciali realizzati con fili elettrici: coloratissimi, usati, americani e eco!

Gli anelli sono disponibili in tre misure: small, medium e large, mentre per i bracciali misura unica. I colori disponibili sono: Blu, Verde, Giallo, Rosso e Arancio.

Mandateci una mail per info prezzi e spedizioni!

English Version

We want to welcome in the Scicche world the two designers founder of Grain Design: Chelsea and James.

Their design objects are linked one to another by the same social responsibility philosophy and environment respect. The two designers try to focus on the production of objects that can be realised in their own farm, near Seattle, or by using the help of local small artisans. We decided to start the collaboration with James and Chelsea with their line of accessories: rings and bracelets created using used electric wires: coloured, American and eco!

Rings are available in three sizes: small, medium and large. Bracelets have only one size. The available colours are: blue, green, yellow, red and orange,

Send us an e-mail for information on prices and delivery!

Stay in touch with Scicche

June 10, 2014 § Leave a comment

La nostra rete si arricchisce di un nuovo social network ed e’ arrivato il momento di aggiornarvi su tutti i modi per rimanere in contatto con noi. La parola d’ordine e’, ovviamente, SCICCHE … dovete solo iniziare a cercarci !

Our network is getting bigger and bigger , we just added a new social network and it is time to update you all on the severals ways to stay in touch with us and always be informed on our events, news or products! The keyword is, of course, SCICCHE … you just have to start looking…

Instagram : Scicche

Instagram

Facebook : Scicche

Facebook

Twitter : Scicche

Twitter

Pinterest : Scicche

Pinterest

Web-site : www.scicche.it

Website

Rubber Barber Erasers

May 28, 2014 § Leave a comment

“A misura di bimbo” loves our Rubber Barber!

a misura di bimbo

Rubber-Barber_used_1024x1024

La scelta della penna, così come delle matite, ai tempi della scuola, è sempre stata una sorta di rito. Soprattutto con l’inizio dell’anno scolastico. Pennino giusto, colore giusto e un po’ quella paura di incignare i quaderni, quando ancora completamente nuovi. Stessa sorte toccava alla gomma. Incartata e con i lati intonsi, veniva usata in modo completamente diverso rispetto ai suoi ultimi giorni. Probabilmente avrei avuto meno cura, se ci fossero stati, allora, i Barber erasers.

Creati dal designer taiwanese Chen Lu Wei per Megawing e distribuiti in italia da Scicche, i Barber erasers sono delle semplici gomme colorate da cancelleria, che inizialmente sono squadrate, ma che, errore dopo errore, cancellazione dopo cancellazione, ci trasformano in barbieri,  permettendo di dare forme e pettinature strane ai piccoli protagonisti.

tumblr_mkjeb8rCPc1qh0usho8_500

Rubber-Barber-Eraser_inuse2

View original post

Scicche meets Ina!

May 26, 2014 § 2 Comments

English Version
Let’s welcome a new designer, Ina, and with her let’s welcome a new country that enters Scicche’s catalogue for the first: Belgium!
TodayScicche meets Ina! 

We discovered Ina during one of our “talent searching session” and we really liked her 3D printed jewels. She has been creating jewellery, both for personal interest and passion, since 2009. Thanks to discovering 3d printing technology, last year, the first collection of OLA Jewelry became a reality. Her jewels are a combination of both 3d printing technology and design: every piece starts with a creative design on paper, then the idea becomes a computer file that finally embarks on a journey through a 3d printer. Each and every jewelry is polished for comfort and finished by hand. 
You can start getting to her by reading the following interview. As usual you will find a series of questions taken from the Proust’s questionnaire and curiosities we had.
Main feature of you character
Determination.
Your main weakness
Indecision.
Your dream of happiness
Doing what I love most to make a living.
The city in which you live
Rotselaar (a small town 20 minutes from Brussels)
The colour that you prefer
Red.
Why did you choose to become a designer?
For as long as I can remember I have been creatively active; I’ve always loved making stuff. I was designing jewelry as a personal interest and passion for years when I discovered 3d printing. Soon after I learned about 3d printing I was determined to develop a 3d printed jewelry collection.
How do your ideas come to life?
Most of my inspiration comes from everyday discoveries and other designers. I love organic shapes and textures and find a lot of those in nature. Once the concept is there, I will sketch things out on paper.
Which is the product, among yours, that you like the most?
I don’t wear much jewelry myself but when I do, I wear rings. So I’d say that my favorite pieces of my jewelry are the rings.
Which is your favorite material to work with?
I love the polyamide material. It comes in such vibrant colors and the material is super light weight and comfortable to wear.
What do you think about the collaboration with Scicche?
I am hoping to expand my reach and selling points in Italy.
Which trade fair/Design Week are you planning to attend in 2013?
I will participate at Bijorhca in September and am looking at an additional trade show in November as well.
Please describe yourself as a designer using three adjectives
Inquisitive
Innovative
Distinctive
Please describe your products using three adjectives
Unique
Colorful
Comfortable
Who are your favourite designers?
Belgium has many great designers. One of my favorite fashion labels is A.F. Vandevorst
Which is you catchword?
Don’t believe I have one…
Have you already chosen your favourite ring, bracelet and pendent from the 3D printed collection? 
Do not hesitate to contact us , we will be more than welcome to give you all the necessary information you might need!
Write us an e-mail: scicche@gmail.com so that the Scicche team can get in touch with you
SONY DSC
Versione Italiana
Diamo il benvenuto ad una nuova designer: Ina, e con lei diamo il benvenuto ad una nuova nazione che entra a far parte del catalogo di Scicche: il Belgio!
Oggi: Scicche incontra Ina! 

Abbiamo scoperto Ina durante una delle nostre serrate sessioni di “talent scouting” e ci sono piaciuti molto i suoi gioielli stampanti con la tecnica del 3D. Ina ha iniziato a creare gioielli per passione dal 2oo9 ma e’ solo quando ha scoperto la tecnica della stampa 3D che ha deciso di far diventare la sua passione una vera e propria collezione che si e’ concretizzata a partire dallo scorso anno sotto il nome di “OLA Jewelry”. I suoi gioielli sono una combinazione della tecnologia della stampa 3D e di design: ogni pezzo nasce da un disegno su un foglio che poi si trasforma in un file e che alla fine inizia il suo viaggio attraverso la stampa 3D. Ogni gioiello viene poi rifinito e sistemato a mano per garantirne la qualità e il confort. 
Potete iniziare a conoscerla con questa intervista. Come sempre di seguito trovate una serie di domande alcune delle quali prese dal famoso questionario di Proust e altre curiosità sulla nostra nuova designer.
Il tratto principale del tuo carattere
Determinazione.
Il tuo principale difetto
L’indecisione
Il tuo sogno di felicita’
Riuscire a vivere guadagnando da quello che mi piace fare.
La città in cui vivi
Rotselaar (una piccola città a 20 minuti da Bruxelles)
Il colore che preferisci
Rosso.
Perché hai  deciso di diventare designer?
Fin da quando mi ricordo sono sempre stata molto creativa, mi e’ sempre piaciuto creare cose. Avevo iniziato a disegnare gioielli per mio interesse personale e passione da qualche anno e poi ho scoperto la stampa 3D. Appena sono entrata in contatto con la stampa 3D mi sono decisa a creare una collezione di gioielli stampati.
Come nascono le idee e i tuoi  progetti?
La maggior parte della mia ispirazione viene da scoperte di tutti i giorni e da altri designer. Mi piacciono molto le forme e le texture organiche, se ne trovano moltissime in natura. Quando c’e’ il concept inizio a disegnare.
Qual’ e’ la creazione alla quale sei maggiormente legato?
Io non indosso molto gioielli, ma quando succede indosso solo anelli e quindi direi che sono gli anelli le creazioni alle quali sono maggiormente legata.
Qual’ e’ il materiale con il quale preferisci lavorare?
Come materiale mi piace molto il poliamide: si può trovare in colori super brillanti ed e’ molto leggero e comodo da indossare.
Cosa ne pensi della collaborazione con Scicche?
Spero di espandermi e vendere in più negozi.
Quali sono le prossime fiere alle quali prenderai parte?
Parteciperò a Bijorcha a Settembre e mi sto informando per un’altra fiera a Novembre
Descriviti come designer usando tre aggettivi
Curiosa
Innovativa
Diversa
Descrivi i tuoi prodotti usando tre aggettivi
Unici
Colorati
Comodi
Chi sono i tuoi  designers preferiti
Il Belgio ha molti designer: una delle mie designer di moda preferite e’ A.F. Vandevorst.
Qual’e’ il tuo motto?
Non credo di averne uno…
Avete già scelto i vostri pezzi preferiti stampati in 3D? 
N
on esitate a contattarci! Saremo molto felici di farti avere tutte le informazioni di cui tu possiate aver bisogno!
Scriveteci una mail a scicche@gmail.com cosi che il team di Scicche possa mettersi in contatto con voi!

Mostra del Liberty

May 12, 2014 § Leave a comment

Nel magnifico complesso di San Domenico a Forli siamo andate a visitare la mostra “Liberty-Uno stile per l’Italia Moderna”.

Il Liberty definito Art Noveau in Francia e Belgio, Jugendstil in area tedesca e Modern Style nei paesi anglosassoni, ha rappresentato fra Ottocento e Novecento un movimento estetico che ha interessato le arti maggiori e quelle minori, dall’architettura alla scultura, dalla pittura all’arredamento, dai tessuti alle suppellettili…

1

Anche la pubblicità è stata contagiata diventando oltreché un potente mezzo di persuasione commerciale e strumento di comunicazione una vera e propria forma d’arte. E’ presente infatti una bella galleria di manifesti come quello che abbiamo riportato attribuito a Marcello Dudovich .

Il Liberty ha posto al centro la figura femminile rappresentata con l’eleganza della nuova moda che con l’adozione del busto, ridisegnava la silhouette delle signore della “Belle Époque“ con i loro abiti svolazzanti e i loro cappelli in tinta.

Stupendo il trittico di Amedeo Bocchi “Le sorelle” (La colta, La saggia, La Folle), “La Signora in rosa ( Ritratto di Olivia de Santiago-Concha y Valdes ) di Giovanni Boldini  e “L’Enigma Umano.Il  Dolore, il Silenzio, il Piacere “  di Giorgio Kienerk  che e’ presente nel manifesto della mostra e nella copertina del catalogo.

2

I motivi floreali, la poesia nella natura e  le linee sinuose si ritrovano nei tessuti, nelle tappezzerie dei divani e nei rivestimenti delle pareti come nel salotto in legno di rovere di Alberto Issel dove le decorazioni ad intaglio riprendono i motivi vegetali .

3

Ci sono piaciuti anche i bellissimi vasi di Galileo Chini della Società Ceramica Richard Ginori di Doccia Sesto Fiorentino, così presente nelle nostre case con i piatti e le ceramiche della tradizione. E i vetri e gli arazzi del veneziano Vittorio Zecchin sono semplicemente stupendi!!!!!!!!!!

Una mostra come questa che ha messo al  centro la figura femminile che ha permeato il Liberty  in tutte le sue declinazioni artistiche non poteva non piacere a noi di Scicche che facciamo dell’eleganza e dell’essere chic il centro della nostra attività di ricerca .

 

English Version

We went to visit the exhibition “Liberty – uno stile per l’Italia moderna” located at the amazing San Domenico complex in Forli. The so-called Liberty was identified as “Art Nouveau” in France and Belgium, “Jugendstil” in the German area and “Modern Style” in the British countries and between XIX and XX century was an aesthetic movements which comprehended all arts: from architecture to sculpture, from painting to furniture, from wovens to ornaments…

Also the advertising world was deeply influenced by the modern style and it became not only a tool of commercial persuasion and communication but also a real form of art. In the exhibition there is a big gallery of posters, like the one you can see in the picture above, bestowed to Marcello Dudovich.

The Modern Style placed at its center the feminine figure as a symbol of elegance of a new way of interpreting a new idea of fashion. For example,  the adoption of the bustier changed completely women’s silhouettes, who were wearing lovely fluttering dresses and matching hats.

Amedeo Bocchi’s triptych “The sisters” (The Educated, the Wise, the Crazy), “The Lady in Pink (portrait of Olivia de Santiago-Concha y Valdes)” by Giovanni Boldini and “The Human enigma. The pain, the silence, the pleasure” by Giorgio Kiener (the symbol of the exhibition) are truly wonderful.

The flower theme and nature can be found in the wovens, in the tapestry and in the wallpapers or in the decorations of wood, like in the wooden living room by Alberto Issel. We also loved Galileo Chini’s vases of the Richard Ginory factory; there are still so present in our homes with the traditional ceramic plates. Moreover the glasses and tapestries of the Venetian Vittorio Zecchin are simply amazing!!!!!!!!!

An exhibition like this one who placed at its center the feminine figure who permeates the whole Modern Style couldn’t be loved by us at Scicche. Since we always try to find elegance and chicness in our search and in our looks.

Scicche meets Andrea!

May 5, 2014 § 5 Comments

English Version
It is time to introduce you a new designer who just started to cooperate with Scicche. This time we met her in a different way. During a trip in Austria we discovered some interesting pieces in a  shop and decided that we wanted to know more about the designer. It is from this “love at first sight” that this new collaboration was born… so today: Scicche meets Andrea! 
Andrea Auer is a jewel designer who created jewels starting from very different materials with respect to the one used by the other designers who already collaborated with Scicche. We decided to start our collaboration with the cabling collection. It a collection of rings, earrings, rings, necklaces and bracelets made of cabling wires with very simple, elegant and linear shapes. All Andrea’s creations are available in various and vibrant colours.
The whole Scicche‘s team today is enthusiastic to introduce you to Andrea Auer! You can start getting to her by reading the following interview. As usual you will find a series of questions taken from the Proust’s questionnaire and curiosities we had
Main feature of you character
Passion 
Your main weakness
Afternoon nap
Your dream of happiness
Jumping fences and crossing fields
The city in which you live
Vienna, Austria
The colour that you prefer
Bondi-blue
Why did you choose to become a designer?
Because of opportunity to add something recent to this system / world
How do your ideas come to life?
 By playing and experimenting
Which is the product, among yours, that you like the most?
The unfinished one
Which is your favorite material to work with?
Daily use material in all its forms
What do you think about the collaboration with Scicche?
Approaching Italy
From where do you get inspirations? 
From banal objects and found material
Which trade fair/Design Week are you planning to attend in 2013?
Designfestival in Prague
Please describe yourself as a designer using three adjectives
Indepedent
Passionate
Sensitised
Please describe your products using three adjectives
Extraordinary
Surprising
Colourful
Who are your favourite designers?
Margiela, droog, Bless
Which is you catchword?
YES!
Have you already chosen your favourite colour from the “cabling” collection?
Do not hesitate to contact us , we will be more than welcome to give you all the necessary information you might need!
Write us an e-mail: scicche@gmail.com so that the Scicche team can get in touch with you
Andrea Auer_profilefoto1
Versione Italiana
E’ arrivato il momento di introdurvi una nuova designer che ha iniziato da pochissimo a collaborare con noi. Questa volta l’incontro e’ avvenuto grazie ad un viaggio in Austria dove abbiamo trovato dei pezzi molto interessanti e abbiamo voluto saperne di più! E’ da questo che nasce questa nuova collaborazione e quindi oggi: Scicche incontra Andrea!
Andrea e’ una designer di gioielli creati con materiali molto diversi rispetto asili altri designer che lavorano con Scicche. Abbiamo deciso di iniziare la nostra collaborazione con la collezione cabling, realizzata con appunto fili “elettrici”: collane, orecchini, anelli e in particolari modo bracciali dalle linee molto semplici, accattivanti. Tutti i pezzi di Andrea Auer sono disponibili in molteplici colori.
Tutto il team Scicche oggi e’ entusiasta di presentare a tutti voi Andrea! Potete iniziare a conoscerla con questa intervista. Come sempre di seguito trovate una serie di domande alcune delle quali prese dal famoso questionario di Proust e altre curiosità sulla nostra nuova designer.
Il tratto principale del tuo carattere
Passionale
Il tuo principale difetto
Il sonnellino pomeridiano
Il tuo sogno di felicita’
Saltare recinzioni e attraversare campi
La citta’ in cui vivi
Vienna – Austria
Il colore che preferisci
Blu Bondi
Perché hai  deciso di diventare designer?
Per avere l’opportunità di aggiungere qualcosa al nostro sistema/mondo
Come nascono le idee e i tuoi  progetti?
Giocando e sperimentando
Qual’ e’ la creazione alla quale sei maggiormente legato?
Quelle non finite
Qual’ e’ il materiale con il quale preferisci lavorare?
Materiali di tutti i giorni e in tutte le forme
Cosa ne pensi della collaborazione con Scicche?
Avvicinarmi all’Italia
Da che cosa prendi ispirazione?
Da oggetti banali e materiali che trovo
Quali sono le prossime fiere alle quali prenderai parte?
Il Designfestival di Praga
Descriviti come designer usando tre aggettivi
Indipendente
Passionale
Sensibile
Descrivi i tuoi prodotti usando tre aggettivi
Straordinari
Sorprendenti
Colorati
Chi sono i tuoi  designers preferiti
Margiela, Droog e Bless
Qual’e’ il tuo motto?
SI !
Avete già un colore preferito della serie cabiling? 
N
on esitate a contattarci! Saremo molto felici di farti avere tutte le informazioni di cui tu possiate aver bisogno!
Scriveteci una mail a scicche@gmail.com cosi che il team di Scicche possa mettersi in contatto con voi!

FuoriSalone Milano 2014

April 16, 2014 § Leave a comment

Oltre 1000 eventi, mostre, itinerari tematici, collettive, scuole, centri culturali, materiali, moda, design, convegni, concorsi, conferenze, concerti, cocktail, party… tutto questo e altro ancora e’ stato il FuoriSalone Milano 2014.

…e Scicche c’era!  

Milano divisa in zone, veri e propri design district, e unita dalla presenza capillare degli showroom, negozi, antiche botteghe artigiane, aziende, tutti hanno voluto presentare qualche pezzo della storia e dell’attualità del design.

…e Scicche c’era!  

Zona Tortona, zona Ventura Lambrate, 5 Vie Art+Design, Rotonda della Besana, Universita’ Statale, Triennale, Spazio Rossana Orlandi, Fabbrica Del Vapore….

…e Scicche c’era!  

Abbiamo voluto partecipare a questa vera e propria festa (sbornia) del design e fare un grande in bocca al lupo a Milano per l’Expo 2015…

…e Scicche CI SARA’! 

This slideshow requires JavaScript.

More than 1000 events, exhibitions, thematic itineraries, collectives, schools, cultural centres, materials, fashion, design, conferences, awards, concerts, cocktails, parties… everything and more it has been the FuoriSalone Milan 2014!

… and Scicche was there!

Milan has been divided into real design districts, together with the capillary presence of showrooms, stores, old artisan workshops, companies, everybody wanted to present pieces of their history or brand new design products.

… and Scicche was there!

Tortona area, Ventura Lambrate area, 5 Vie Art+Design, the “Rotonda della Besana”, the “Universita’ Statale di Milano” , Triennale museum, Rossana Orlandi store, Fabbrica Del Vapore…

… and Scicche was there!

We wanted to take part in this huge design event and wish to Milan a huge “good luck” for the 2015 Expo…

… and Scicche WILL BE THERE!